Nido e Scuola dell'Infanzia

Asilo e Nido Peg Perego, un impegno concreto per il benessere dei nostri collaboratori e non solo.

In che asilo nido lo metto? Che scuola materna scelgo?

E' una domanda che riguarda tutte le famiglie alle prese con bambini piccoli. E interessa, ovviamente, anche i dipendenti della Peg Perego che nella sede di Arcore sono circa 700 di cui 400 donne.

All’asilo nido Giuseppe Perego a loro dedicato e inaugurato nell’ottobre del 2001, si è aggiunto un altro importante progetto inaugurato nel 2015: la scuola dell’infanzia dedicata a una donna energica che ha lasciato il segno grazie anche al suo grande impegno nel sociale, Ines Giuseppina (Zappa) Perego, moglie di Giuseppe Perego.

Il nido aziendale (aperto anche agli esterni), è stato battezzato con il nome del fondatore della Peg Perego, Giuseppe Perego, che nel 1949 rivoluzionò il mercato producendo le prime carrozzine e passeggini con rivestimento in tessuto. Proprio Giuseppe Perego, padre di 6 figli, ha sempre svolto un'importante lavoro di cooperazione con le strutture comunali presenti sul territorio con particolare attenzione ai bambini, anche come Presidente per diversi anni dell'Asilo di Arcore.

Il desiderio di Giuseppe Perego di semplificare la quotidianità delle famiglie è un proposito che è stato tramandato ai figli che conducono oggi l'azienda tanto che nei primi mesi del 2015 è stata inaugurata anche la scuola dell’infanzia Ines Perego. L'asilo nido e la nuova scuola dell’infanzia proseguono, con segno concreto, il duplice obiettivo della famiglia Perego di supporto ai dipendenti e al territorio.

La vicinanza della struttura al posto di lavoro e l'accurata selezione dello staff di educatori sono le condizioni rispettate per garantire la totale serenità delle mamme e dare un concreto supporto all'organizzazione aziendale.

Una struttura accogliente che guida nel gioco e nell'apprendimento.

La struttura ampia e accogliente dispone di 60 posti. I figli dei dipendenti usufruiscono di una convenzione che permette loro un risparmio sulla retta di frequenza. Gli spazi sono stati studiati per ospitare sia lattanti (bambini dai 6 mesi all'anno) che divezzi (bambini fino ai 3 anni).

Particolare cura è stata dedicata allo studio del layout: l'edificio di nuova costruzione è su un unico piano, di circa 500 metri quadrati, una struttura aperta con un corpo centrale spazioso, ben illuminato, circondato da un ampio giardino. Grande attenzione è stata posta alla scelta dei materiali, tra cui abbonda il legno, in particolare negli interni. I locali sono attrezzati con tutto ciò che serve anche ai lattanti.

La famiglia del bambino e il bambino devono trovare una struttura "amica" facilmente leggibile e riconoscibile: come una "casa", solamente più grande, dove si incontrano coetanei per intrattenere relazioni e adulti che guidano nel gioco e nell'apprendimento.

Il nido ha richiesto un investimento di oltre un milione di euro e sorge di fronte allo stabilimento, nei pressi della cascina San Giovanni, un insediamento ultra centenario (pensato per l'allevamento dei bachi da seta) che è stato acquistato 15 anni fa dalla Peg Perego e completamente ristrutturato: dove un tempo c'erano le stalle oggi c'è la mensa aziendale con 400 coperti. Nel complesso c'è anche un piccolo bar dove si può prendere il caffè e una decina di mini alloggi ad uso foresteria.

La gestione educativa dell'asilo nido è affidata alla cooperativa sociale "Giuseppe Cavenaghi" una realtà esterna specializzata in grado di fornire un servizio qualitativamente molto elevato. La cooperativa vanta infatti una esperienza ventennale ed è sorta su iniziativa di un gruppo di genitori che si sono uniti per aprire un nido in un comune della zona. I piccoli ospiti oltre che da un pool di educatrici, sono seguiti da un pediatra, un pedagogista e un neuropsichiatra infantile. I pasti vengono preparati internamente seguendo il regime dietetico in funzione dell'età del bambino, con possibilità di diete personalizzate.

Un supporto per conciliare lavoro e famiglia

L'obiettivo principale è quello di fornire un servizio sociale ed educativo per rispondere contemporaneamente alle esigenze di crescita e socializzazione del bambino e a quelle di gestione pratica dei genitori, quindi di conciliare il lavoro con la famiglia, e per molte donne non rinunciare alla propria crescita professionale. Quello che è importante è che l'asilo nido non è una risposta al bisogno lavorativo delle mamme, ma un servizio mirato al benessere ed alla formazione del bambino.

L’ingresso è previsto alle 7,30, l’uscita alle 18,30 ma compatibilmente con le esigenze dei genitori, è possibile concordare orari differenti (es. part time) e più elastici. Il nido è aperto dal lunedì al venerdì, tutti i mesi, escluso agosto.

La famiglia e i suoi bisogni sono al centro della cultura aziendale. Del resto Peg Perego con i suoi prodotti propone soluzioni che semplificano la quotidianità con il bambino. La stessa filosofia che ha ispirato l'idea e confermato il progetto dell'asilo nido.

Per informazioni: Tel. 039.60.42.172

www.asiletto.it